KXIP vs KKR Live Score

Intanto Kyenge, che ha rifiutato di commentare il gesto, ha sporto denuncia nella speranza che i responsabili dell'orribile vandalismo nella sua casa di Gaggio vengano identificati.

"Ignoti - osserva Fava - si sono introdotti nel cortile della sua abitazione vandalizzandone le pareti". 'Nell'esprimere vicinanza all'Onorevole Cecile Kyenge, oggetto di un gesto esecrabile ed ingiurioso e che qualifica lo spessore umano di chi lo ha commesso, auspichiamo che tali atti non abbiamo più a ripetersi. Ne dà notizia, il Partito Democratico della città emiliana il cui segretario provinciale, Davide Fava esprime solidarietà all'ex ministro dell'Integrazione nel Governo Letta così come l'ex segretario democratico e deputato, Piero Fassino.

Imbrattate, nella notte, le pareti dell'abitazione a Modena dell'europarlamentare del Pd, Cecile Kyenge. "Si tratta chiaramente di un gesto intimidatorio nei confronti del lavoro di Cècile e di disprezzo dei valori di integrazione e inclusione che, prima come ministro e ora come europarlamentare, continua a difendere con convinzione e capacità".

Continua il segretario dem: "Il clima di odio sociale, prevalentemente alimentato sui social media, ora sta, purtroppo, tracimando anche nella realtà quotidiana, forse rafforzato dalla vittoria alle elezioni politiche di forze che, non di rado, hanno assunto posizioni dichiaratamente razziste e xenofobe". Piena solidarieta' e vicinanza per Ce'cile Kyenge vittima di atti vandalici per il suo impegno a favore della convivenza e della integrazione multiculturale'.

Secondo Fassino, "ogni atto razzista indica la miseria umana e l'abisso morale di chi lo compie", mentre a giudizio di Toia quello contro Kyenge, "è 'ennesimo attacco che si inserisce in una più ampia campagna di odio e intolleranza che non può più essere tollerata in Italia". Siamo, vicini a Cècile e ai suoi familiari e condanniamo con fermezza questi gesti barbari e intimidatori. "Violenza, discriminazioni, intimidazioni sono crimini che non possono trovare spazio nella nostra societa".


COMMENTI