KXIP vs KKR Live Score

"Un attacco eseguito alla perfezione quello della scorsa notte". L'ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, ha avvertito su ripercussioni non specificate, aggiungendo che "insultare" Putin è "inaccettabile". "Un'operazione contro barbarie e brutalità", per il presidente americano. "Il raid di ieri è un messaggio chiarissimo: gli Stati Uniti non consentiranno al regime di Assad di usare le armi chimiche". "Abbiamo intrapreso questa iniziativa - ha detto Kirill ai giornalisti nella sua residenza a Peredelkino - consci che i cristiani non possono rimanere indifferenti di fronte a ciò che avviene in Siria".

Una strana guerra si svolge in Siria. 37 Tomahawk sono partiti da due navi americane, un incrociatore ed un cacciatorpediniere, dislocate nel Mar Rosso. Lo ha riferito il ministero della Difesa russa, citato dall'agenzia di stampa Interfax, secondo cui "la base di Dumayr è stata attaccata con 12 missili cruise e la difesa aerea delle Forze armate siriana li ha intercettati tutti".

Da parte sua, il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in una dichiarazione da Palazzo Chigi ha chiarito che nessuna base italiana è stata usata per l'attacco di stanotte.

Allo stesso tempo, il direttore generale dell'OPCW, ha istituito una squadra di Fact-Finding Mission (FFM) a Douma per accertare i fatti relativi a tali accuse. Fra queste, Sigonella, in Sicilia, riveste un valore strategico elevatissimo grazie alla posizione geografica dell'isola, una sorta di "portaerei" naturale nel Mediterraneo, come di fatto è sempre stata considerata dagli americani. "L'obiettivo di questa operazione - ha dichiarato il ministro - era di distruggere gli strumenti chimici clandestini del regime di Bashar al Assad e, per quanto riguarda questo, l'obiettivo è stato raggiunto".

Che prove ci sono che l'attacco chimico sia effettivamente avvenuto? Se non fosse per il manto nero di mamma Amani, quasi un avvertimento, potrebbero essere figlie nostre che dopo aver corso tutto il pomeriggio in giardino stanno per addormentarsi nei loro lettini e fare sogni d'oro. Mosca ha confermato che durante l'attacco sono stati lanciati oltre cento missili contro quattro aerodromi siriani, ma secondo i russi la maggior parte sono stati distrutti dalla contraerea di Damasco. Ovvero il fatto che la pace tra i popoli e nel cuore non avvenga in due giorni, ma attraverso infiniti momenti di verità, di bellezza, di nuovo inizio. Theresa May, ora alle prese con l'opposizione che contesta il mancato dibattito parlamentare prima di dare il via ai raid, ha definito "legittimo" l'attacco alla Siria benchè privo di supporto giuridico, di autorizzazione dell'Onu e persino di prove tangibili circa la veridicità dell'uso di armi chimiche a Douma e la responsabilità delle forze di Assad. Tre soldati sono stati feriti nel bombardamento al sito di Homs, ma per ora non ci sono notizie di morti.

Come sottolinea il Guardian, Mosca potrebbe rispondere in difesa dei suoi alleati, e ha già minacciato di farlo, rinforzando i sistemi di difesa aerea siriana, una mossa che potrebbe preoccupare Israele.

ASSAD: AGGRESSIONE BRUTALE E BARBARA - Il governo siriano ha denunciato i raid sulle sue installazioni militari come "un'aggressione brutale e barbara" che ha violato la legge internazionale.

Assad, tramite i suoi portavoce, continua a sostenere di non aver usato armi chimiche e di non possederne e che sostenere il contrario fa parte del complotto che gli occidentali, Usa in testa, stanno ordendo per far crollare il suo governo e comunque, per controllare il Medio Oriente e il suo petrolio. Nella riunione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, per accertare le responsabilità degli attacchi chimici la Russia ha messo il veto sulla decisione.


COMMENTI