KXIP vs KKR Live Score

Reporter senza frontiere ha definito le circostanze della sua morte "sospette". Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. Ma sono piu' di una le voci che sollevano dubbi e sospetti: le cause della caduta non appaiono chiare e chi lo conosce esclude il suicidio.

Il 32enne Borodin, che lavorava al sito Novy Den, a marzo aveva scritto del ritrovamento di alcuni cadaveri, probabilmente di mercenari, mentre venivano trasportati in un villaggio siriano. Il portavoce della polizia della regione russa di Sverdlovsk ha dichiarato di considerare "improbabile che questa storia sia di natura criminale", aggiungendo che la porta dell'appartamento di Borodin era chiusa dall'interno e non c'è traccia di entrata forzata. Per Harlem Desir, rappresentante per la liberta' dei media presso l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Ocse), la morte di Borodin e' fonte "di grave preoccupazione". "Chiedo alle autorità un'investigazione completa in tempi rapidi". Borodin, ha spiegato l'amico, era allarmato e credeva che il suo appartamento sarebbe stato perquisito, perciò gli aveva chiesto di trovargli un avvocato. L'uomo ha poi precisato di aver ricevuto una nuova chiamata da Borodin un'ora piu' tardi nella quale il giornalista lo aveva tranquillizzato dicendo di essersi sbagliato e che le forze di sicurezza stavano effettuando un'esercitazione.

L'uomo, 32 anni, era conosciuto nel Paese per l'inchiesta che stava svolgendo sul gruppo di mercenari Wagner Pmc impegnato nella guerra civile di Siria, in particolare su uno scontro armato con l'esercito statunitense avvenuto nel febbraio 2018. In Russia dal 1992 sono stati assassinati 58 reporter, secondo il Comitato per la protezione dei giornalisti.


COMMENTI