KXIP vs KKR Live Score

Dopo una giornata estenuante iniziata questa mattina, 12 aprile 2018, alle ore 9.40, l'assemblea degli azionisti del Monte dei Paschi di Siena ha approvato il bilancio 2017, chiuso con una perdita di 2,85 miliardi di euro. Il gruppo, viene aggiunto, "vanta crediti per complessivi 67 milioni" di cui 61 performing (rpt performing), nei confronti di "persone fisiche che occupano o che hanno occupato importanti cariche pubbliche come pure i loro familiari diretti o coloro con i quali tali persone intrattengono notoriamente stretti legami". Migliora anche il clima giudiziario: la cifra massima che Mps rischia di dover pagare nel caso in cui perda le cause intentate contro la banca è calata dagli 8,3 miliardi del 2016 ai 3,9 miliardi del 2017, secondo quanto emerso in assemblea. Morelli rispondendo poi ad una domanda su un possibile diverso approccio del nuovo governo sul piano di ristrutturazione della banca ricorda che "per portare avanti un piano complesso abbiamo bisogno di un sostegno forte e incondizionato dell'azionista di riferimento". A fine 2016 le cause erano oltre 8.500 (compresa quella promossa da Consob con una richiesta da 4 miliardi, oggi chiusa), mentre quelle a fine 2017 erano oltre 7.200. La presidente Bariatti aggiunge che e' lo Stato italiano ad aver preso l'impegno con Bruxelles sul piano di ristrutturazione della banca e che per le societa' quotate "non esiste lo spoil system".

L'Assemblea ha inoltre deliberato la non ammissibilità dell'azione di responsabilità proposta dal socio Bluebell Partners ed altri.

Alle dichiarazioni dell'ad senese fa eco in qualche modo l'amministratore delegato di Ubi Banca, Victor Massiah, ospite oggi della prima edizione del 'Sustainable Economy Forum' a San Patrignano: ai cronisti ha detto che le voci che accostano la banca al dossier Mps vengono sempre fuori "perché voi continuate a fare le domande e vi divertite da morire". Fra l'altro, Morelli ha detto che l'obiettivo è "chiudere entro maggio il processo" di cessione degli npl, "quindi anticipare di un mese rispetto alla scadenza prevista" e che i dati al primo trimestre, che saranno diffusi il 10 maggio, evidenziano anche "un'ottimizzazione della raccolta".


COMMENTI