KXIP vs KKR Live Score

Non c'è pace per gli operatori telefonici che, senza soluzione di continuità e a turno, finiscono al centro del provvedimento di Antitrust e Agcom.

L'Antitrust ha sanzionato Wind Tre per via di una pratica commerciale scorretta: la società dovrà ora sborsare la bellezza di 4.250.000 euro.

In pratica non fa fornito ai consumatori le informazioni sui costi del traffico mobile extrasoglia una volta esauriti i GB inclusi nell'offerta. La decisione è stata presa lo scorso 28 marzo, quando l'Autorità ha stabilito che Wind Tre ha omesso alcune informazioni in materia di servizi di navigazione in mobilità venduti sotto il marchio Tre e di aver presentato in modo superficiale i servizi di connettività ad Internet tramite fibra ottica. In particolare, usando espressioni come Free Unlimited Plus e Naviga senza pensieri alla massima velocità con la rete 4G LTE di 3 unitamente all'assenza di adeguata informativa sui costi aggiuntivi, l'azienda ha fatto erroneamente credere ai clienti di disporre di traffico completamente illimitato in upload e download. Una condotta, definita "omissiva e ingannevole", perché "il consumatore, a fronte dell'uso del termine onnicomprensivo 'fibra', non è stato messo nelle condizioni di individuare gli elementi che distinguono, in concreto, le diverse tipologie di offerta".

"L'assenza di un'informazione chiara su tali profili impedisce al consumatore di prendere una decisione consapevole sull'acquisto dell'offerta in fibra" continua la nota. Mentre modelli di consumo e esigenze degli utenti stanno mutando radicalmente a fronte di una crescente offerta di servizi digitali.


COMMENTI