KXIP vs KKR Live Score

A partire da quelle vibranti del governo del Lussemburgo. Lo ha detto il ministro dello sviluppo Carlo Calenda aggiungendo: "Io credo che l'esame dell'Antitrust europeo si concluderà positivamente".

ArcelorMittal, maggiore produttore di acciaio del mondo, ha sottoposto all'Ue un pacchetto di dismissioni per l'acquisto di Ilva a seguito delle preoccupazioni sollevate dalla Commissione in merito alla concorrenza. Durissime le sue parole contro le regole troppo rigide dell'Antitrust: "Obbligando ArcelorMittal a cedere siti produttivi in Europa la Commissione agisce contro gli interessi della politica industriale Ue poichè impedisce la nascita di un vero campione della siderurgia europea in grado di competere sul mercato mondiale".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.

"La proposta di vendere tali asset - si legge nel comunicato - rimane soggetta al riesame e all'approvazione finali da parte della Commissione europea, nonché alla conclusione dei processi di informazione e consultazione con i consigli di fabbrica locali ed europei". Tra gli impegni presi per poter finalizzare l'acquisto di Ilva ci sarebbe anche l'uscita del gruppo Marcegaglia dalla cordata, che però mantiene un contratto a lungo termine per l'acquisto di acciaio con il gruppo.

Intanto ieri si è svolto un nuovo incontro al Mise con i sindacati. Il vertice odierno arriva a pochi giorni dagli ultimi del 4 aprile e del 29 marzo e nonostante confronti così ravvicinati, la trattativa, infatti, non ha compiuto un passo avanti ma resta ferma ad un importante blocco di partenza. "Se queste posizioni non cambiano, un accordo non sarà possibile" ha tuonato il numero uno Fiom Cgil, Rosario Rappa. "I diritti acquisiti non devono in alcun modo andare perduti" avverte infine il segretario generale dell'Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera.


COMMENTI