KXIP vs KKR Live Score

Invariata la classifica finale: domani la cronometro conclusiva di San Benedetto del Tronto che incoronerà l'erede di Nairo Quintana, vincitore della scorsa edizione.

La fuga di giornata. A comporla, quest'oggi, è l'onnipresente Jacopo Mosca (Wilier - Selle Italia), che vuol blindare la sua maglia arancio, assieme al lettone Krists Neilands della Israel Academy, al russo Artem Nich della Gazprom - RusVelo e al tedesco Marcus Burghardt della Bora - Hansgrohe. Nonostante l'assenza di Gaviria, la QuickStep-Floors ha scelto di pilotare Maxi Richeze: dalla sua ruota, negli ultimi 150 metri, è uscito in maniera perentoria Marcel Kittel, che è riuscito ad ottenere il secondo successo della sua Tirreno-Adriatico. I quattro fuggitivi hanno accumulato un vantaggio massimo di quasi 4 minuti. In testa al gruppo si vedono anche Quick-Step Floors e Lotto NL-Jumbo.

Ai meno 30 caduta nel gruppo in cui viene coinvolto Jakub Mareczko (Wilier Selle Italia), favorito nella volata che si arrabbia con l'altro rovinato a terra Nélson Oliveira (Movistar); cade anche Jan Polanc della UAE Emirates. E qui è iniziato a farsi vedere il fenomeno Sagan.

Quando mancano 20 km il gruppo riesce ad annullare l'impresa di Burghardt, che viene così ripreso. Negli ultimi chilometri il treno della Quick Step era tutto schierato per Gaviria che era "comodo" dietro a Richeze, il suo ultimo uomo quando proprio il colombiano si è arrotato con lo stesso Richeze. Chissà se Sagan avesse anticipato la volata avrebbe battuto anche il tedesco e avrebbe completato un'azione da vero mostro della bicicletta. Quarto posto per Sacha Modolo della Cannondale, migliore degli italiani. Il britannico si ferma però sul lato sinistro della strada, proprio come fece il connazionale Chris Froome nella tappa precedente, violando la consuetudine normativa che impone ai corridori di sostare sul lato destro in caso di guasto meccanico.


COMMENTI