KXIP vs KKR Live Score

I carabinieri del Nucleo operativo della compagnia Napoli Stella, nel corso di indagini condotte nel quartiere napoletano di Scampia, hanno scoperto che tra i sospettati c'era anche l'attore di "Gomorra".

Nel film Gomorra del 2008, tratto dall'omonimo romanzo di Roberto Saviano, Salvatore Russo impersonava un affiliato alla camorra che addestrava le future vedette sparando contro il giubbotto antiproiettile che indossavano, testando così il loro coraggio.

Salvatore Russo, detto 'Totoriello', 55 anni. Russo sarebbe uno dei tre componenti del gruppo della Vanella Grassi che dirigeva lo spaccio di droga nel Lotto P, chiamato anche "Case dei Puffi".

Prima dell'arresto avvenuto nella mattinata del 14 marzo 2018 per il coinvolgimento in un'organizzazione criminale dedita alla gestione di una piazza di spaccio nella zona di Scampia denominata 'Casa dei Puffi', l'attore di Gomorra è stato condotto in carcere nel 2016 perché colto in flagranza di reato mentre controllava e ordinava i tossicodipendenti in fila per l'acquisto delle dosi di eroina o cocaina. Seguì, con l'accusa di spaccio di droga, un dipendente del Comune di Napoli e poi toccò a una comparsa, fermata per estorsione al parco saraceno di Castel Volturno. Le persone indagate avevano ruoli e mansioni ben precise: nella piazza di spaccio venivano vendute eroina e cocaina - oltre tre chili e mezzo delle sostanze stupefacenti sono state sequestrate - attraverso un sistema che comprendeva corrieri, spacciatori al dettaglio, custodi della droga e appunto i tre "capi", che supervisionavano tutte le operazioni. Il 60enne Bernardino Terracciano, boss in Gomorra, sta scontando l'ergastolo per duplice omicidio.


COMMENTI