KXIP vs KKR Live Score

"Con meno tasse, infatti, potenzialmente le famiglie dei lavoratori dipendenti potrebbero avere più risorse per far decollare definitivamente i consumi interni e conseguentemente anche il fatturato di artigiani e piccoli commercianti che vivono quasi esclusivamente di domanda interna".

Pur tuttavia in media gli autonomi pagano poco più di 4.700 euro l'anno di Irpef rispetto ai 4.000 euro medi annui prelevati alla fonte in busta paga ai lavoratori dipendenti, ed ai 2.900 euro medi di Irpef pagata dai pensionati sempre in accordo con i dati sulle dichiarazioni dei redditi del 2016 che ad oggi sono gli ultimi in ordine di tempo che sono disponibili.

Nel 2016 questi soggetti hanno sborsato all'erario oltre 155 miliardi, pari al 33% delle entrate tributarie complessive. Per carità, nessuno disconosce che tra il lavoro autonomo ci siano delle sacche di evasione o di sotto-dichiarazione che vanno assolutamente contrastate, ci mancherebbe.

In Italia i lavoratori dipendenti e i pensionati sono oltre 35.650.000: questi ultimi costituiscono l'87,5% del totale dei contribuenti Irpef e subiscono un prelievo totale di 127 miliardi di euro all'anno (81,9% del gettito totale Irpef).

A livello territoriale la regione che presenta il più alto numero di lavoratori attivi è la Lombardia (oltre 3.785.000 dipendenti e poco più di 839.000 partite Iva) che, ricordiamo, ha quasi 10 milioni di abitanti. Il che significa che è rilevante il contributo dato dal popolo delle partite Iva alle casse dell'Erario. Gli autonomi, invece, sono poco più di 4.660.000 lavoratori, pari all'11,4% del totale dei contribuenti Irpef. Subito sotto c'è il Lazio, per quanto concerne il numero di lavoratori dipendenti (poco più di 2 milioni) e il Veneto, per quanto riguarda i lavoratori autonomi (attorno a 463.300). Il Veneto è al terzo posto a livello nazionale anche per il numero di lavoratori dipendenti (1.892.768), mentre l'Emilia R.si posiziona sull'ultimo gradino del podio per via della presenza di lavoratori autonomi (425.790). Al secondo posto scorgiamo invece il Lazio (1.297.744) e al terzo il Piemonte (1.256.035).


COMMENTI