KXIP vs KKR Live Score

"Mi sarei aspettato da tutte le forze politiche un contatto su dei temi". Questo è un grande rammarico: non dobbiamo perdere l'opportunità di metterci al lavoro per gli italiani.

"Noi non contempliamo alcuna ipotesi di governo istituzionale o di tutti".

"Noi non siamo disponibili a tradire la volontà popolare: votando Cinque stelle i cittadini hanno votato un candidato premier, una squadra di governo e un programma. Ci sono altri partiti che hanno vinto e credo sia nel gioco democratico offrire una soluzione di governo al paese". "Non abbiamo paura di tornare al voto", ha affermato ancora il candidato premier dei 5 Stelle.

CONTRO PADOAN - Infine la stoccata a Pier Carlo Padoan che a Bruxelles, al termine dell'Ecofin, ha parlato di instabilità in Italia.

"Il nostro programma non è mai stato estremista, sfido chiunque a dire che avevamo una proposta estremista, ho fatto una campagna elettorale per dire che non era più il momento di uscire dall'euro e dall'Europa, che volevamo il dialogo e non volevamo lasciare l'Italia nel caos". "Sempre più gente si convince che il M5s è l'unica speranza per poter tirare fuori questo Paese dal baratro delle dinamiche di partito".

"Chiedo responsabilità a tutte le forze politiche perché debito, precarietà, disoccupazione non aspettano le liti di partito. A noi non spaventa, gli italiani saranno ben lieti di dare un segnale ancora più forte". "Si tratta di un voto post-ideologico, un voto su un programma che non è mai stato estremista".

LA POLITICA ESTERA - "Se dovessimo andare al governo come spero, la nostra linea non è isolare l'Italia ma farla comunicare il più possibile con il resto del mondo". Penso a una conferenza di pace sulla Libia qui a Roma. "Non c'è da fare alleanze, c'è da mettere sul piatto le questioni da risolvere". Il deputato pentastellato esclude poi che l'elezione dei presidenti di Camera e Senato riguardino dinamiche di governo, essendo figure di garanzia; dunque, un'apertura questa, ad altre forze politiche.

Di Maio aggiunge: "Le elezioni del 4 marzo sono state uno schiaffo al vecchio modo di fare politica".


COMMENTI