KXIP vs KKR Live Score

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook.

Dal 15 al 26 gennaio partecipa al TPI Journalism Workshop con i migliori giornalisti italiani.

Nel 2006 i media statunitensi avevano già fatto il nome della ex pornostar, il cui nome d'arte è "Stormy Daniels".

Non è noto se Trump fosse a conoscenza di alcun accordo o pagamento che riguardasse la donna. Pur non fornendo risposte precise relativamente alla circostanza del pagamento della somma di denaro alla Clifford, l'avvocato Cohen ha detto che Trump "smentisce con veemenza ancora una volta questo o qualsiasi altro incontro a sfondo sessuale".

Ma per far sì che questa storia non emergesse in futuro, Michael Cohen, il capo dei legali dell'impero immobiliare Trump Organization avrebbe versato sul conto della donna la cifra record di 130mila dollari.

Cohen ha anche accusato il Journal che "questa è la seconda volta che il quotidiano solleva accuse contro il mio cliente". Secondo l'entourage legale di Trump, la storia dell'incontro messo sotto silenzio fra Trump e Stormy Daniels era già stata pubblicata e smentita da tutte le parti nel 2011. Il giornale aveva raccontato precedentemente che Stephanie Clifford nell'autunno 2016 aveva trattato la sua presenza nel programma della Abc "Good Morning America" per parlare di Donald Trump. Così, dopo l'assurda frase del presidente Donald Trump a proposito degli immigrati che provengono da "quel cesso di Paesi" (riferendosi ad Haiti, El Salvador e agli Stati africani), il numero uno degli Stati Uniti deve fare i conti con l'accusa di aver pagato il silenzio di una pornostar, per impedire di rivelarle un rapporto sessuale extraconiugale, che si sarebbe consumato appena un anno dopo il matrimonio di Trump con Melania.

Malgrado le smentite però il Journal insiste e riferisce che l'accordo stava per saltare perché la ex pornostar si era lamentata che il "pagamento non era stato effettuato abbastanza rapidamente e minacciò di annullare l'intesa".


COMMENTI