KXIP vs KKR Live Score

Ennesima aggressione ai danni di Vittorio Brumotti, alle prese con un nuovo servizio incentrato sulla grave problematica dello spaccio di #droga nelle principali città italiane; stavolta a fare da scenario il Parco Verde di Caivano, nella zona a nord di Napoli.

Subito dopo la diffusione della notizia dell'aggressione di Brumotti il mondo del web si è diviso tra chi ha scritto messaggi di solidarietà per l'inviato di Striscia e chi invece ha ritenuto l'episodio una voluta provocazione in quanto è del tutto sconsigliato entrare con telecamere in vista in uno dei più grandi supermercati della droga d'Europa. Il servizio sull'accaduto sarà trasmesso integralmente questa sera su Canale 5, a partire dalle 20.35.

La notizia è stata fornita proprio una nota della trasmissione di Antonio Ricci: "Verso le 15 l'inviato e i suoi collaboratori si trovavano al Parco Verde di Caivano per documentare lo spaccio di droga che da tempo ha in parte abbandonato l'area del Rione Scampia per trasferirsi in questa cittadina a nord di Napoli".

Hanno tenuto a sottolineare che gli inviati del programma non hanno neanche fatto in tempo a scendere dall'auto blindata e a chiedere informazioni, che sono stati circondati da 7-8 persone tra cui anche un bambino, che hanno minacciato di morte la troupe.

I soggetti incappucciati avrebbero preso a lanciare pesanti minacce alla troupe, cercando di aprire le portiere dell'auto; non riuscendo nel tentativo, i malintenzionati avrebbero cominciato a colpire la carrozzeria utilizzando bastoni e una sedia puntando infrangere i vetri che però hanno resistito ai colpi.

A questo proposito in un video pubblicato sul sito del programma Brumotti ha affermato, megafono alla mano: "Voi fate quello che volete ma almeno i giovani lasciateli stare".

L'assalto è cessato solo all'intervento delle forze dell'ordine, malgrado i carabinieri non siano riusciti ad intercettare e arrestare nessuno degli aggressori.


COMMENTI