KXIP vs KKR Live Score

Le Fiamme Gialle, hanno posto sotto custodia cautelare in carcere 7 membri della gang e 2 misure interdittive, nei confronti di un associazione per delinquere, che aveva commesso una frode per oltre 65 milioni di euro, nel settore dei carburanti, con interessi radicati nella camorra. Si tratta di due broker residenti in Lombardia, quattro residenti in Campania e un'altra persona che abita in Umbria. Sono complessivamente 14 le persone indagate, per 16 milioni di litri di carburante intercettato.

L'obbiettivo dell'organizzazione era di diminuire il prezzo finale del carburante, attraverso alcune società che avrebbero "abbattuto" sistematicamente il versamento dell'Iva.

Coinvolge anche Vigevano, l'operazione messa in atto dalla Guardia di Finanza di Brescia, dall'alba di oggi, contro una maxi-frode, nel settore dei carburanti.

Tra i documenti sequestrati nell'ambito dell'inchiesta della Gdf di Brescia, che ha portato alla scoperta di un traffico di carburante dalla Slovenia, c'erano alcuni fogli con indicata la parola "camorra" come destinazione finale di proventi.

A Napoli, in particolare, è stato scoperto un bunker dove veniva conservato il carburante. Il viaggio fisico: partendo dall'estero e a mezzo di autobotti, il carburante raggiugneva i depositi di Roma, Genova e Vigevano per poi essere velocemente inviato presso i distributori stradali. La merce infatti veniva formalmente ceduta prima a due società cartiere formalmente situate in Bulgaria e Romania gestite dalla Camorra.

Dopo aver scoperto il nascondiglio, che per altro era stato fornito di un vero e proprio sistema anti-polizia (videocamere di sorveglianza interne ed esterno e un ingresso blindato), le fiamme gialle hanno dato il via alle operazioni.


COMMENTI