Piccola differenza di velocità anche per il modem: Cat. Purtroppo però questa versione "muscolare" non sembra aver riscosso per il momento molti consensi e tutti gli smartphone cinesi di ultima generazione hanno optato per il Mediatek Helio P23.

MediaTek, azienda taiwanese produttrice di processori, lancerà due nuovi SoC per il mercato degli smartphone di fascia alta nel 2018 (anche se i chip della serie P appartengono al segmento di fascia media, il tutto è un po' confusionario), ovvero MediaTek Helio P40 e Helio P70.

Perché Mediatek ha sentito la necessità di progettare questi nuovi chip a così breve tempo dal rilascio dei P23/P30?

L'Helio P40 supporterà la funzionalità AI con il supporto Tensor Flow.

Sia MediaTek Helio P40 che P70 verranno costruiti da TSMC con un processo produttivo a 12 nanometri. In una simile configurazione, l'incremento di prestazioni di picco rispetto agli attuali Helio P23 e P30 8core sarebbe stato dell'ordine del 90% per il single-threading e del 30% per il multi-threading, secondo stime ufficiali di ARM.

Entrambi i SoC integrano quattro core ARM Cortex-A73, quattro core ARM Cortex A-53 e una GPU Mali-G73, ma cambiano le frequenza di clock, rispettivamente 2 GHz per gli otto core del P40, 2,5 e 2 GHz per il P70, 700 e 800 MHz per la GPU. Per la prima volta, inoltre, emergono dettagli sulle altre componenti del SoC che comprendono una GPU ARM Mali-G72 MP3 a 700MHz, un modem 4GLTE cat.7 e fino ad 8GB di memoria LPDDR4x 1866MHz. La tabella rivela le caratteristiche principali di Helio P40 ed Helio P70, fra cui il supporto per 8GB di RAM di tipo LPDDR4. Il P70 sarà più potente, con 4 CPU A73 da 2,5 GHz e 4 A53 da 2 GHz.


COMMENTI