KXIP vs KKR Live Score

Durante l'arco dell'anno sono state impiegate oltre 9000 pattuglie in stazione e più di 3750 a bordo treno. I servizi antiborseggio sono stati 29.

E' infatti la capacità di mettere in atto un efficace monitoraggio dei flussi di persone nelle aree di maggiore affollamento, negli aeroporti, nelle stazioni e negli scali ferroviari, che costituisce uno dei punti di forza degli apparati di sicurezza italiani imperniati in un sistema integrato delle forze di polizia e dalle loro specialità. Oltre ai 677 pattugliamenti nelle stazioni, che nel capoluogo di regione hanno impegnato anche il Reparto Mobile e le Unità Cinofile della Questura di Torino, gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno scortato anche i passeggeri di 560 regionali o treni a lunga percorrenza. Tale articolato dispositivo ha consentito il recupero di oltre 1300 kg del cosiddetto "oro rosso" di provenienza illecita.

Si chiude per la Polizia Ferroviaria un anno che ha visto le celebrazioni del 110° anniversario della sua fondazione. Invariati i dati inerenti la mortalità connessa agli incidenti ferroviari, 25 i casi nel 2017 rispetto ai 26 del 2016.

Continua ad essere alto l'impegno in Toscana all'interno delle scuole, per sensibilizzare i giovani studenti ad tenere comportamenti corretti in ambito ferroviario e comunque improntati alla legalità. Tramite il progetto "Train to be cool", poliziotti appositamente formati sotto il profilo della comunicazione hanno incontrato solo da settembre 1390 ragazzi.

Non sono mancati i salvataggi, sia di aspiranti suicidi che di persone colte da malore in stazione o di persone in imminente pericolo di vita.

In questo quadro alla Polizia Ferroviaria, la più antica specialità della Polizia di Stato, istituita nel 1907, è affidata la tutela della sicurezza delle infrastrutture e degli utenti del servizio ferroviario. Tra i fatti più violenti, quelli che hanno coinvolto il treno Italicus ( 4 agosto 1974, 12 morti e 48 feriti), la strage di Bologna ( 2 agosto 1980, 85 morti e 200 feriti), il treno R904 (23 dicembre 1984, 16 morti e 260 feriti).


COMMENTI