Il leader della Lega, Matteo Salvini ha commentato il "nuovo" candidato nelle elezioni del 4 marzo: "Fontana sarebbe assolutamente adatto a fare il presidente della Lombardia al posto di Roberto Maroni".

Per quanto riguarda la Lombardia, se davvero il presidente Maroni per motivi personali non confermasse la disponibilità alla sua candidatura, verrebbe messo in campo "un profilo già comunemente individuato". Sposato, padre di tre figli, amante del golf e dei viaggi al momento dell'ufficializzazione da parte del consiglio nazionale della Lega Lombarda ha assicurato che darà "il massimo per la nostra Lombardia" e ha avuto un pensiero per il resto della coalizione: "Prenderò immediatamente contatti con tutti gli alleati del centrodestra".

Sessantacinque anni, amico personale di Roberto Maroni, l'avvocato varesino Attilio Fontana, in pole per rappresentare il centrodestra nella corsa elettorale per conquistare la presidenza della Regione Lombardia, è un leghista 'moderato' con un cursus politico da amministratore locale dei più tradizionali.

In relazione alle elezioni regionali in Lombardia si è discusso anche della rinuncia di Bobo Maroni. "La Lombardia è il terzo motore d'Europa, conta più di 10 milioni di abitanti, è la capitale italiana dell'impresa, dell'innovazione, della ricerca". "Sulle regionali - si legge in una nota - la coalizione conferma che si presenterà con candidati comuni e condivisi".

Non c'è alcuna resa, nelle coalizioni si dialoga. Secondo il "federatore" di Arcore il centrodestra trainato da Forza Italia "è in continua crescita".

Ma ce l'avete un vostro candidato per la Lombardia? "I Cinque Stelle non hanno mai amministrato neppure un condominio, e i risultati si vedono, quando - come avviene a Roma - hanno delle responsabilità di gestione".


COMMENTI