KXIP vs KKR Live Score

Mal di testa, dolore ai denti ed alle articolazioni sono solo alcuni esempi in cui l'azione antinfiammatoria ed analgesica di questo composto chimico può rivelarsi estremamente preziosa.

Un principio attivo molto comune come l'#ibuprofene è stato messo sotto accusa da uno studio, pubblicato lunedì sul Proceedings of National Academy of Sciences, che sostiene che possa avere degli effetti negativi sulla #fertilità maschile. La scoperta di effetti collaterali nuovi di questo medicinale comporterà senza dubbio il monitoraggio attento delle prescrizioni, facendo attenzione all'utilizzo improprio dei farmaci, che spesso vengono assunti dai pazienti con troppa leggerezza.

Un recente studio, condotto da un gruppo di ricerca internazionale e guidato dall'Istituto Nazionale per la Salute e la Ricerca Medica Francese di Rennes, ha evidenziato che l'utilizzo dell'ibuprofene potrebbe essere associato a disturbi della sfera riproduttiva maschile. In aggiunta, gli autori hanno utilizzato un approccio cosiddetto ex vivo, basato sull'analisi di campioni prelevati da soggetti umani, ed un approccio in vitro, mediante l'esame di specifiche colture cellulari, sempre di origine umana. Hanno così dimostrato che con dosi importanti e prolungate del farmaco (1.200 mg al giorno per 6 settimane) nei giovani maschi si hanno effetti gravi.

Sono state osservate delle variazioni nella produzione di ormoni maschili esclusivamente nel gruppo di persone che aveva assunto il farmaco e gli stessi risultati non sono stati ottenuti nel gruppo di controllo. E' stata riscontrata una riduzione della produzione di testosterone, che a sua volta si collega all'ormone Lh, che regola la produzione degli spermatozoi.

"È noto ormai - ha chiarito Andrea Lenzi professore ordinario di Endocrinologia alla Sapienza Università di Roma - che esiste un calo della fertilità maschile e che molti farmaci possono interferire con il potenziale riproduttivo maschile". Questo lavoro aggiunge un anti-infiammatorio di uso relativamente comune tra le possibili cause di ipogonadismo, aggiunge l'esperto, un disturbo - quello di un ipogonadismo sub-clinico (quindi non evidente immediatamente) - che nel tempo può causare problemi sessuali, riproduttivi ed anche generali (osteoporosi, obesità ecc).


COMMENTI