KXIP vs KKR Live Score

La Gran Bretagna ha respinto la richiesta del governo dell'Ecuador di concedere lo status di diplomatico a Julian Assange, il cofondatore di WikiLeaks rifugiato nell'ambasciata a Londra del paese sudamericano dal 2012 per evitare di essere arrestato e scongiurare un'eventuale estradizione negli Stati Uniti.

Il ministro degli esteri ecuadoriano ha annunciato che i funzionari diplomatici hanno deciso di consentire la naturalizzazione di Assange. Inoltre Londra si sta preparando al fatto che Assange lascerà definitivamente l'ambasciata, dove gli è stato concesso asilo 6 anni fa.

Dal 15 al 26 gennaio partecipa al TPI Journalism Workshop con i migliori giornalisti italiani.

Il ministero degli esteri britannico ha dichiarato che il caso Assange si può risolvere solo se quest'ultimo "decide di uscire e affrontare la giustizia".

"Confermiamo che continueremo a cercare soluzioni per il cittadino Julian Assange, secondo le regole e le procedure del diritto internazionale, oltre alla collaborazione con il Regno Unito, con cui manteniamo buoni rapporti di amicizia e affari", - hanno rilevato presso l'Ambasciata ecuadoriana.

L'esistenza di una carta di identità rilasciata a nome di Assange con lo stesso numero era confermata dalla consultazione dei siti web del Registro Civile (anagrafe) e del Servizio di Rendita Interna (agenzia fiscale) dell'Ecuador.

Otto anni fa Wikileaks ha infatti diffuso documenti riservati della diplomazia statunitense che hanno messo in serio imbarazzo Washington e numerosi governi alleati.


COMMENTI