KXIP vs KKR Live Score

Perquisiti l'ufficio e l'abitazionedella professoressa dell'Università di Cambridge, Maha AbdelRahman, tutor del ricercatore rapito, torturato e ucciso alCairo nel febbraio del 2016. La professoressa è sentita dal pm Sergio Colaiocco, in trasferta a Cambridge, assistito dagli uomini del Ros e dello Sco e in collaborazione con le autorità del Regno Unito e gli investigatori del Cambridgeshire. Sono al vaglio degli inquirenti italiani anche pc, cellulare, hard disk e pen drive della docente per chiarire al meglio il suo ruolo nella vicenda e come realmente si stesse sviluppando la ricerca di Giulio al Cairo. "Io ve l'ho sempre detto che dietro l'uccisione di Giulio c'era la pista dei britannici", ha dichiarato Abdallah, capo del sindacato autonomo degli ambulanti che ha denunciato Regeni alla National Security egiziana. Abdel Rahman, tuttavia, prima d'ora non aveva mai voluto affrontare quelli che, nella rogatoria inviata al Regno Unito, i magistrati romani hanno definito i "cinque punti su cui è di massimo interesse investigativo fare chiarezza e relativi al dottorato di ricerca che ha portato Giulio Regeni in Egitto dal settembre 2015". Le attività di indagine erano state richieste dall'autorità italiana nell'ottobre scorso.

L'argomento della ricerca da realizzare al Cairo fu una libera scelta di Giulio Regeni.

Secondo quanto si apprende, la perquisizione è stata effettuata dopo che gli investigatori del Cambridgeshire, insieme alla delegazione della procura di Roma, hanno ascoltato la professoressa che "ha accettato di rispondere a tutte le domande", si legge in una nota.


COMMENTI