KXIP vs KKR Live Score

Anche se non svolgeva un altro lavoro, infatti, è sanzionabile chi in congedo parentale "trascura la cura del figlio per dedicarsi a qualunque altra attività". Secondo la legge italiana il lavoratore-genitore ha diritto ad astenersi dal lavoro fino ai primi otto anni di vita del bambino, percependo solo fino al terzo anno un'indennità pari al 30% dello stipendio. I congedi del padre lavoratore sono stati introdotti. La titolarità di un diritto potestativo non determina mera discrezionalità e arbitrio e non esclude la sindacabilità e il controllo del comportamento da parte del giudice.

Ha avuto molta eco sulla stampa la vicenda che riguarda un lavoratore di una ditta di trasporti licenziato per abuso del congedo parentale.

I Giudici spiegano ancora: "conta non tanto quel che il genitore fa nel tempo da dedicare al figlio, quanto piuttosto quello che invece non fa nel tempo che avrebbe dovuto dedicare al minore". I mesi di congedo facoltativo sono 11 e il padre può prenderli dividendoli con la madre del bambino. C'è stata un condotta, sottolinea la Cassazione, "contraria alla buona fede" e lesiva della buona fede del datore di lavoro - "privato ingiustamente della prestazione lavorativa del dipendente" - oltre che dell'ente previdenziale che eroga la prestazione assistenziale.

Non basterebbe invece a giustificare il congedo parentale il solo contributo ad una migliore organizzazione della vita familiare (per esempio dedicandosi ad altra attività o sostituendo il coniuge), poiché quest'ultima esigenza può essere assicurata da altri istituti (contrattuali o legali) che solo indirettamente influiscono sulla vita dei bambino e che, in ogni caso, mirano al soddisfacimento di necessità diverse da quella tutelata con il congedo parentale. Il congedo infatti "non attiene a esigenze puramente fisiologiche del minore ma, specificamente, intende appagare i suoi bisogni affettivi e relazionali onde realizzare il pieno sviluppo della sua personalità sin dal momento dell'ingresso in famiglia".

Aveva richiesto di assentarsi dal lavoro attraverso un congedo parentale per assistere il figlio piccolo ma in realtà in quei giorni non si è occupato del bambino bensì aveva usato le giornate a disposizione per fare tutt'altro. E tale violazione giustifica il licenziamento disciplinare.

[2] D.Lgs. n. 151/2001.


COMMENTI