KXIP vs KKR Live Score

Si chiama Zù Totò e l'annuncio è arrivato direttamente via Internet con un "Benvenuti su Zù Totò". L'operazione, secondo quanto scrive il sito d'informazione locale, "Lo Strillone", è partita nei giorni scorsi sul profilo Facebook dello stesso Ciaravello con un post successivamente rimosso: "Se facciamo produrre le cialde di caffè ru zu Totò, lo comprate?".

Pochi mesi fa, l'uomo aveva anche subito il sequestro delle attività pugliesi, ritenute lavanderie del tesoro dei Riina. Il genero di Riina da qualche si trova agli arresti domiciliari (nella sua casa di San Pancrazio Salentino, in provincia di Brindisi) per scontare un residuo di condanna a sei anni, inflitta dai giudici siciliani a causa di una truffa commessa a Termini Imerese nel 2009.

Maria Concetta Riina e il marito Antonio Tony Ciavarello hanno deciso di lanciare una linea di prodotti alimentari in ricordo di un caro estinto. L'indirizzo dell'abitazione di famiglia di San Pancrazio è quello che compare sul sito di e-commerce, come sede della costituenda società di commercializzazione di cialde, per la quale e' stato lanciato un crowfunding.

Nel sito si legge: "Grazie in anticipo della fiducia, attendiamo numerosi i vostri ordini e poi, il tempo di costituire nuova ditta e vi spediremo quanto pre-ordinato".

Insomma, visto che la Direzione Distrettuale di Palermo, la scorsa estate, ha sequestrato ai Riina beni per 1,5 milioni di euro, bisogna che vadano avanti in qualche modo, no?


COMMENTI