KXIP vs KKR Live Score

Il movimento #MeToo contro le molestie sessuali è la persona dell'anno di Time 2017.

A cominciare dalle attrici che hanno aperto la strada con il caso del produttore Harvey Weinstein.

"Si tratta del moving social change più veloce degli ultimi decenni e che è partito da atti di coraggio individuale da parte di centinaia di donne, e anche di alcuni uomini che si sono fatti avanti per raccontare le loro (brutte) storie", ha dichiarato Edward Felsenthal, direttore di Time, alla Nbc. E poi Susan Fowler, l'ingegnera di Uber la cui denuncia su un blog lo scorso agosto sul clima di molestie sessuali e misoginia nell'azienda portò al licenziamento del Ceo Travis Kalanick e di altri venti dipendenti. "Le donne e gli uomini che hanno rotto il loro silenzio - si legge in uno dei lunghi articoli pubblicati - abbracciano tutte le razze, tutte le classi di reddito, tutte le occupazioni e praticamente tutti gli angoli del pianeta". Il mensile ha reso noto mercoledì la sua scelta, sottolineando di aver voluto rendere così omaggio "alle donne che hanno rotto il silenzio nel mondo dello spettacolo, della politica, dei media e più in generale sul lavoro". "Ci sono individui che ispirano il mondo e queste donne hanno spinto tutti a smettere di accettare l'inaccettabile". Time le chiama "silence breakers" e le mette sulla cover del prestigioso numero che elegge "la persona dell'anno". Nella lista dei papabili, c'erano anche il fondatore di Time Jeff Bezos, l'atleta Colin Keapernick che ha lanciato le proteste del "Take a Knee" durante l'inno alle partite di football. e anche il principe saudita Mohammed bin Salman protagonista della campagna anticorruzione del suo paese.


COMMENTI