KXIP vs KKR Live Score

Clima più freddo ovunque con venti anche tesi dai quadranti settentrionali: neve a tratti in pianura non esclusa tra Romagna e Marche, oltre 300-700m al Centro, in calo sotto i 1000m anche al Sud ( maggiori dettagli in questo articolo ).

Successivamente "nubi in aumento con qualche pioviggine o piovasco fino alla mattinata di venerdì 8 dicembre, tra la tarda mattinata ed il pomeriggio intensificazione delle precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, migliora da nord in serata".

MARTEDI' 5 DICEMBREDa sereno a poco nuvoloso. In lieve aumento nei valori massimi. Il deficit più netto di settembre (-1,0°C) e il segno appena contrario di ottobre (+0,2°C) hanno consegnato alle statistiche un autunno lievemente più fresco del riferimento trentennale (-0,3°C). Il conto dei mm ammonta a 173,2 per Pontremoli-Verdeno, 150,8 per Villafranca-Ghiaione, 110,0 per Gragnola e 128,2 per Massa. A dicembre le incursioni dell'Anticiclone Africano portarono per diverse volte lo zero termico a quote più normali per il periodo estivo, con assenza di neve sulle Alpi e grave sofferenza per i ghiacciai. "Nella giornata di domenica" aggiunge infatti Giuliacci "le correnti gelide si spingeranno con decisione anche sulle regioni meridionali, portando la neve fino a quote piuttosto basse pure sui rilievi del Sud". Le prime avvisaglie di una perturbazione Atlantica in avvicinamento. Temperature minime e massime stazionarie o in rialzo. Tesi venti fra Nord e NW daranno luogo ad ampi rasserenamenti dopo che, al mattino, si saranno eventualmente attardati passaggi nuvolosi da Nord a Sud con fiocchi di neve o graupel qua e là. Piove anche sulle regioni tirreniche, nevicate però oltre i 1000 metri. Il freddo potrebbe trasformare le precipitazioni, già da lunedì 11, in nevicate diffuse sulla pianura padana.

TEMPERATURE - Brusca diminuzione da sabato al Nord, a seguire anche al Centro e quindi al Sud.


COMMENTI