KXIP vs KKR Live Score

A seguito di una forte recrudescenza di rapine che si sono verificate negli ultimi mesi, aveva avviato, d'intesa con la competente Autorità giudiziaria, mirati approfondimenti investigativi nei confronti di alcuni soggetti sospettati di aver preso parte alle azioni criminali, dediti in maniera costante alla commissione di reati contro il patrimonio e, in particolare, alle redditizie rapine a mano armata ai danni di commercianti della città pontina. In manette sono finiti Marco Ranieri, 52 anni, nato a Roma ma residente a Latina; Cristian Caloroso, 27enne di Latina, e Vito Franceschetti, 55enne nato a Palermo e residente tra Roma e Pomezia. Le volanti giunte sul posto hanno notato due individui, corrispondenti alle descrizioni dei rapinatori, fuggire in direzione dei giardinetti che si affacciano sulla via Umberto Maddalena. Nei giorni scorsi, tra i 1° e il 3 dicembre, polizia e carabinieri si sono messi sulle tracce dei tre uomini, notando alcuni movimenti sospetti che lasciavano presagire la preparazione di un colpo.

Ieri pomeriggio in tre hanno fatto irruzione all'interno della filiale della Banca Sella e hanno minacciato il dipendente con un coltello. I tre hanno raggiunto di nuovo la località Frattocchie, a Marino, in corrispondenza della filiale di banca. Dopo aver calzato un passamontagna, a passo svelto, si è diretto verso l'attività commerciale. Da lì, sono ripartiti per tornarsene nell'appartamento di Pomezia da dove, poco dopo, sono ripartiti nuovamente divisi in due auto, sulla Bmw di uno dei tre, e su una fiat Punto risultata rubata a Pratica di Mare. Intorno alle 14,15 il 27enne si è posizionato lungo la Nettunense, alle spalle della banca, mentre a poca distanza c'erano Ranieri e Franceschetti pronti a scendere dall'auto per entrare. Nel corso della perquisizione è stata ritrovata la riproduzione di una bomba a mano, oltre a 3 grammi circa di marijuana.

I tre uomini sono stati arrestati per il reato di tentata rapina aggravata in flagranza, e condotti presso il Carcere di Velletri in attesa del giudizio di convalida.


COMMENTI