In realtà già nei mesi precedenti don Crescenzo aveva elargito del denaro ai due, a suo dire perchè gli avevano detto di averne bisogno e di essere senza lavoro. "Nel frattempo, e per il tempo che sarà ritenuto necessario, la Diocesi ha disposto di chiedere al sacerdote la sospensione temporanea dal suo ufficio di Parroco".

Due giovani di 24 e 22 anni sono stati fermati e sottoposti agli arresti domiciliari con l'accusa di tentata estorsione ai danni di un 45enne sacerdote di Succivo.

"I fatti accaduti - dice monsignor Spinillo - trovano questa Diocesi profondamente consapevole della loro gravità e vivamente colpita per il disagio che ne consegue nelle persone coinvolte e nell'intero tessuto sociale ed ecclesiale".


COMMENTI