KXIP vs KKR Live Score

Lo dice Papa Francesco. Il problema? La traduzione della frase "e non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male".

Il Pontefice, intervistato in radio da Don Marco Pozza nella trasmissione "Padre Nostro" in onda oggi alle 21:05 su Tv2000 (in fondo all'articolo il video in anteprima), ha dichiarato che la storica preghiera andrebbe modificata. Un padre non fa questo: "un padre ti aiuta subito a rialzarti". Nella settima puntata ospite il filosofo, Umberto Galimberti, per il quale "il cristianesimo, con la storia della vita eterna, ha messo in circolazione un ottimismo che non esiste nelle altre culture, nel mondo musulmano c'è il fatalismo e nel mondo buddista c'è anche la forma di passività".

Dall'incontro, dalle parole e dalle risposte del Papa a don Marco è nato anche il libro 'Padre nostro' di Papa Francesco della casa editrice Rizzoli e la Libreria Editrice Vaticana.

Per Papa Francesco, infatti, non è Dio che induce in tentazione ma "quello è l'ufficio di Satana". Nella versione della Bibbia della Cei (2008), il passo "et ne nos inducas in tentationem" è tradotto con "e non abbandonarci alla tentazione", tuttavia l'edizione del Messale Romano in lingua italiana attualmente in uso (1983) non recepisce questo cambiamento.


COMMENTI