KXIP vs KKR Live Score

Possibile svolta nel giallo del tallio.

Potrebbe essere finalmente a una svolta il caso della famiglia di Nova Milanese, in Brianza, avvelenata dal tallio, sostanza tossica e in passato utilizzata come topicida.

Tracce di tallio in quantitàsuperiore alla soglia minima di sicurezza sono state trovate inuna tisana 'campionata' a casa di Alessio Palma e Maria LinaPedon, coniugi ultraottantenni di Nova Milanese (Monza) ricoverati da metà novembre per avvelenamento da tallio. Sono gli ultimi due casi, in ordine di tempo, che dall'inizio di ottobre hanno colpito la famiglia. I carabinieri, durante un sopralluogo insieme alle autorità sanitarie locali avevano prelevato per farlo esaminare del cibo dalla casa di Maria Lina Pedon e Alessio Palma gli ultimi intossicati e anziani parenti delle tre vittime: Patrizia Del Zotto (62 anni), Giovanni Battista Del Zotto (94 anni) e Gioia Maria Pittana (87 anni).

Trovato del tallio, un metallo utilizzato contro topi e formiche, nella tisana: fascicolo aperto contro ignoti ma nel frattempo bisogna fare i conti con 3 decessi e 5 ricoveri.

Le verifiche dell'Agenzia Tutela Salute per la provincia di Monza e Brianza e dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte Liguria e Valle d'Aosta hanno permesso di scoprire in questo infuso artigianale la presenza del tallio oltre i limiti consentiti per legge in alcune erbe. Se in un primo momento si era ritenuto che gli escrementi dei piccioni fossero stati la causa dell'avvelenamento, ora si è compreso che il veleno era nell'erba di una tisana.


COMMENTI