Tutti assolti in appello a Firenze gli ex vertici di Mps, Giuseppe Mussari, Antonio Vigni e Gianluca Baldassarri, per l'inchiesta sulla ristrutturazione del derivato Alexandria.

In primo grado erano stati condannati a tre anni e mezzo per ostacolo alla vigilanza di Banca d'Italia.

"Le sentenze non si commentano ma si rispettano, sia quelle d'assoluzione sia quelle di condanna" ha affermato il pm di Siena.

Giuseppe Mussari, ex presidente di Mps, all'epoca in cui era il presidente dell'Abi, il 27 luglio 2010. L'ex presidente, l'ex dg e l'ex capo finanza erano stati accusati di aver nascosto il contratto per la ristrutturazione del derivato, chiamato in gergo tecnico 'mandate agreement'. Il procuratore generale Vilfredo Marziani aveva chiesto sette anni per Mussari e sei per gli altri ex vertici della banca.


COMMENTI