KXIP vs KKR Live Score

E' illegittimo escludere i docenti gia' di ruolo dai concorsi per il reclutamento di nuovi insegnanti.

Una mazzata per la riforma della Scuola nota come "Buona Scuola", con la sentenza numero 251 la Corte Costituzionale, stabilisce illegittima l'esclusione dei docenti di ruolo dai concorsi pubblici per il reclutamento di nuovi dicenti, la sentenza emessa si dovrà applicare anche ai prossimi concorsi pubblici in programma già da inzio 2018. E questo perché "l'obiettivo del tempestivo assorbimento del precariato è adeguatamente perseguito dal piano straordinario di assunzioni" previsto dalla stessa legge, che esclude appunto il personale già assunto a tempo indeterminato, mentre la norma impugnata ha a che fare con il sistema di reclutamento "a regime", quindi non riguarda più l'emergenza.

La Corte Costituzionale torna sulla "Buona scuola" e le fa perdere un altro pezzo. La "contestata esclusione", osserva la Corte, si fonda "sulla durata del contratto (a tempo determinato, ovvero a tempo indeterminato) e sulla natura del datore di lavoro (scuola pubblica o scuola paritaria; amministrazione della scuola o altre amministrazioni): tuttavia, nessuno di tali criteri appare funzionale all'individuazione della platea degli ammessi a partecipare alle procedure concorsuali, le quali dovrebbero, viceversa, essere impostate su criteri meritocratici, volti a selezionare le migliori professionalita'".

I docenti di ruolo non possono essere esclusi dai concorsi.


COMMENTI