KXIP vs KKR Live Score

Vuole risarcire il tassista a cui ha quasi staccato il lobo di un orecchio con un morso. Si apre così il processo al bodybuilder Antonio Bini, a processo con l'accusa di lesioni aggravate dai futili motivi per la lite, violentissima, avvenuta dopo una lite di viabilità il 28 novembre vicino alla stazione Centrale di Milano. Il lobo era stato poi ricucito in ospedale.

L'intesa con i legali della vittima, Pier Federico Bossi, ancora non è stata raggiunta, ma nel frattempo il giudice ha rinviato l'udienza all'11 dicembre per consentire alle parti di trovare un accordo. La prossima udienza sarà anche dedicata alla discussione sugli eventuali riti alternativi (patteggiamento o giudizio abbreviato) che l'imputato potrebbe chiedere per beneficiare di uno sconto di pena.


COMMENTI