KXIP vs KKR Live Score

Tangenti per la costruzione di case popolari. Ad un terzo imprenditore, Dante Mazzitelli, è stata invece notificata una misura interdittiva del divieto di esercitare attività imprenditoriali per la durata di un anno. Sarebbero alcune delle accuse contestate al direttore dell'Arca (Agenzia per le Case e l'Abitare della Regione Puglia) arrestato stamattina insieme a due imprenditori pugliesi, un avvocato e una cancelliera del Tribunale di Bari. Le indagini sono state condotte dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bari e hanno portato a un duplice risultato: aver accertato l'esistenza di un giro di tangenti legato ad appalti pubblici a Bari e aver scoperto una fuga di notizie legate proprio all'indagine.

I presunti appalti truccati riguardano le case popolari e il cantiere della fogna nel quartiere San Girolamo di Bari, le case popolari e lo Casa dello Studente nel rione di Mungivacca, sempre nel capoluogo pugliese. "Sabino Lupelli, quale direttore generale dell'ARCA Puglia Centrale, colpito da un provvedimento giudiziario di restrizione della libertà personale, ha richiesto una immediata risposta dell'Amministratore Unico che ha disposto la revoca dell'incarico".

Nel secondo filone d'indagine Lupelli, Mesto e Antonicelli avrebbero rivelato segreti d'ufficio in cambio della promessa di sostituzione tempestiva dell'immobile popolare che occupava con un altro più confortevole.


COMMENTI