KXIP vs KKR Live Score

Per M5S la deposizione di Vegas dimostrerebbe che la Boschi ha mentito nella sua audizione in Commmissione. "Forse il secondo incontro l'ho chiesto, ma non mi ricordo di aver formulato la richiesta in quei termini - è la risposta -".

"Le risposi che Consob non era competente sulle scelte di aggregazione delle banche. Mi venne prospettato un quadro di preoccupazione perché Etruria poteva essere incorporata da Bpvi". "Mi pare aprile 2014", ha chiosato Vegas. Smettiamo però di nasconderci dietro ad un dito: il motivo per cui Pier Luigi Boschi fu infilato nel CDA della banca e poi fu fatto vicepresidente senza deleghe, era proprio perché si sperava che la figlia avrebbe trovato una soluzione al dramma che si stava consumando in via Calamandrei.

Una filiale di Banca Etruria a Roma. "È capitato, nei vari incontri avuti, ci siamo visti più volte anche in occasioni pubbliche, al ministero".

"Nessun favoritismo, nessuna corsia preferenziale", dice subito la Boschi replicando alle accuse di aver mentito quando intervenne in aula nella dibattito per la mozione di sfiducia sul caso Etruria, il 18 dicembre del 2015. Banche comprate a sei miliardi e rivendute a nove.

"Solo nel maggio 2016, la Consob è venuta a conoscenza del fatto che la Banca già nel luglio 2012 aveva invece piena consapevolezza dei rilevanti e pervasivi profili di criticità evidenziati dalla Banca d'Italia, a seguito degli accertamenti ispettivi conclusi nel primo quadrimestre 2010", ha detto ancora D'Agostino, rilevando come "tali profili non siano mai stati portati a conoscenza della Consob, né del mercato" omettendo i rilievi completi evidenziati dalla vigilanza. "Maria Elena Boschi è il Mario Chiesa della seconda Repubblica".

Momenti di tensione in commissione di inchiesta sulle banche riguardo agli incontri tra Giuseppe Vegas e l'allora ministra in merito alla vicenda di Banca Etruria.

"Confermo per filo e per segno tutto ciò che ho detto in Parlamento 2 anni fa". Tutto. Chi mi chiede le dimissioni perché avrei mentito in Parlamento deve dirmi in quale punto del resoconto stenografico avrei mentito.

Fianco a fianco alla fine, senza la spensieratezza, l'ottimismo, il sorriso dell'inizio. "Adesso basta con le bugie".

"Ho incontrato più volte il presidente della Consob in varie sedi - spiegava Boschi - come ho incontrato altri rappresentanti istituzionali: mai e poi mai ho fatto pressioni. Mai". Non è giusto subire aggressioni sul nulla, ma non mi fanno certo paura. Per serietà nei confronti dei drammi dei risparmiatori sarebbe importante lasciare perdere la campagna elettorale, e cercare la verità su quel che è accaduto e su quel che avrebbe potuto essere evitato anche per prevenire nuove vicende simili con il carico di disperazioni e ferite che si portano addosso. Da due anni i media parlano quasi esclusivamente di Banca Etruria. "Ho chiesto a Lilli Gruber di ospitarmi stasera a Otto e Mezzo insieme a Marco Travaglio". Solito spartito anche sul commissariamento "del nostro governo che ha mandato a casa i vertici di Etruria", sorvolando sul fatto che il commissariamento, in verità lo decide Bankitalia e recepirlo per il Tesoro è pressoché un atto dovuto. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità.

"Per il PD la linea non cambia: chi ha sbagliato deve pagare, senza guardare in faccia nessuno" riporta in ultimo.


COMMENTI