KXIP vs KKR Live Score

Sorprende Jack Miller, che appena salito sulla Desmosedici del Team Pramac si va a prendere il quinto tempo, in 1'30.635, grazie al quale si aggiudica la palma di miglior Ducati in pista, visto il 7° tempo di Andrea Dovizioso e l'ottavo di Jorge Lorenzo, anticipati anche dall'Aprilia di Aleix Espargaro.

Test a Valencia che si aprono nel segno di basse temperature e cielo terso.

Si parla di lavoro di ricentratura degli assetti per tutti e lavoro sul motore 2018 per la maggior parte dei team. Esordirà anche Taka Nakagami, con la seconda moto del team LCR di Lucio Cecchinello che raddoppia lo sforzo nella top class. Fuori dai giochi a causa dell'infortunio in Malesia Thomas Luthi (compagno di Morbidelli nel team Honda EG 0,0 Marc VDS), mentre ci sarà Xavier Simeon, new entry con la Ducati Avintia (assieme a Tito Rabat ex-Honda). La Honda mostra le prime novità di questi test: Marquez e Pedrosa avranno a disposizione tre moto ciascuno tra cui una ibrida che presenta uno scarico più alto e non più curvato "a ricciolo" come lo era quello del 2017.

Non si sa se è un abbaglio o un piccolo raggio di sole dopo una stagione tormentata, ma il primo atto del 2018, i test sulla pista di Valencia, rilancia la Yamaha, con tre moto nei primi quattro posti. La nuova soluzione è stata immediatamente riconoscibile nonostante la carena e il cupolino della M1 numero 25 non fosse colorata con la solita livrea, ma nera, dunque spoglia di colore e sponsor.

I TEMPI DELLA MATTINA - Il più veloce della mattina è ancora una volta il campione del mondo 2017 Marc Marquez con un tempo di 1:30.673 fatto all'11esimo giro, alle sue spalle Johann Zarco ( 1:31.227) in pista con la moto 2016 e con al box la 2017 ancora da testare, terzo Maverick Vinales in 1:31.306. Lo spagnolo è 6° a 567/1000 e precede per poco meno di un decimo Andrea Dovizioso, in 1'30.850 davanti al compagno Lorenzo, 8° a 87/100 dal connazionale e davanti all'altro spagnolo, Pol Espargaro, che pilota la sua KTM al 9° posto con il riferimento di 1'31.166. Da segnalare il diciassetesimo posto di Franco Morbidelli in 1:34.204 al suo esordio su una motogp.


COMMENTI