KXIP vs KKR Live Score

Il corteo, al quale erano presenti un migliaio di persone che reggevano striscioni e cartelli scandendo cori contro la mafia, ha sfilato da piazzale della Stazione di Lido centro fino a piazza Gasparri, poco lontano dal luogo dell'aggressione, anche se a largo delle Sirene si è fermato.

Roberto Spada interrogato: "Sono stato provocato".

"Quello che è avvenuto - ha detto la sindaca Virginia Raggi (nella foto con accanto la candidata M5s alla presidenza del municipio di Ostia) - è stato vergognoso e le istituzioni hanno il dovere di reagire per testimoniare che Roma e Ostia ancora di più sono contro la mafia. Era importante venire qui, far sentire la nostra presenza".

Alla manifestazione ha preso parte anche la sindaca Raggi. La stessa accusa raccolta da una troupe di Fanpage.it, quando il corteo passa nel feudo degli Spada. "Non mi riconosco in quel video, so di aver fatto una fesseria a comportarmi in quel modo". E ci siamo costituiti parte civile in tutti i processi contro i clan Spada, Triassi e Fasciani.

"Questa è una manifestazione dei cittadini che si riconoscono nei valori della legalità e nel valore del combattere la criminalita' e le mafie". La manifestazione è stata organizzata dopo l'aggressione a un giornalista e a un operatore della Rai da parte di Roberto Spada. Entro le prsossime 48 il gip scioglierà la rieserva, per stabilire se emettere una misura cautelare.

Nella lista dei dubbiosi Emanuela Landi, lidense che però prende le distanze, "se vedo politici non partecipo, però sono contenta ci sia tanta gente, è un bel segnale": "Ma tanto è tutto un 'magnamagna'" le controbatte Stefania sicura che comunque il territorio "tornerà presto a essere dimenticato". "Oggi non è il giorno delle polemiche io sarà presente anche alla manifestazione della Fnsi", spiega. Se non fosse opportuno allora essere in piazza ad Ostia alla manifestazione contro la mafia per rimarcare le distanze? Un esito scongiurato con la decisione presa dalla prima cittadina di andare avanti, non senza momenti di tensione con alcuni residenti di Ostia Nuova che contestavano il marchio di territorio mafioso.

Sottoposto al rituale interrogatorio di garanzia, Spada avrebbe ammesso il gesto, la violenta testata che è stata immortalata dal cameraman di Nemo. "Davvero Ostia nuova è zona franca?", chiedono i militanti alla sindaca.


COMMENTI