Nelle scorse settimane, dopo lo scoppio dello scandalo Weinsterin, Quentin Tarantino aveva scelto di rompere ogni tipo di legame lavorativo con il produttore e, per questo motivo, aveva poi deciso di mettere all'asta il nuovo film tra i vari studios di Hollywood.

In occasione di un brunch promozionale a Los Angeles per sostenere la promozione del film L'inganno di Sofia Coppola per l'imminente awards season, il regista premio Oscar Quentin Tarantino ha rivelato un paio di dettagli sul suo nuovo film in attesa del semaforo verde da parte dellle major hollywoodiane.

Il 1969 è l'anno in Charles Manson ha organizzato e compiuto diversi efferati omicidi prima di essere arrestato, ma è anche l'anno in cui ha stretto rapporti con alcune figure di spicco sia del mondo della musica che di quello del cinema. Al momento non si sa chi si occuperà della produzione, dopo la rottura con la Weinstein Company a causa degli ormai ampiamenti noti scandali sessuali. Secondo le indiscrezioni potrebbero far parte della "squadra" Brad Pitt, Jennifer Lawrence, Margot Robbie, Leonardo DiCaprio e Samuel L. Jackson, ma nessun nome per ora è stato confermato ufficialmente. Nel frattempo la curiosità e gli interrogativi intorno al film non faranno che aumentare ulteriormente, ne siamo certi.


COMMENTI