KXIP vs KKR Live Score

"Abbiamo grandi ricordi legati a questo gran premio, ho vinto lo scorso anno e mi sono laureato campione del mondo su questo circuito due volte, però ogni stagione fa storia a sé e dobbiamo rimanere concentrati e pronti ad ogni evenienza -prosegue il pilota spagnolo-".

Reduce dalla fantastica doppietta di Aragon, il team ufficiale Honda si presenta alla gara di Motegi per rafforzare la leadership di Marc Marquez nella classifica iridata.

"Ho voglia di competere in Giappone - ha dichiarato lo spagnolo con il numero 26 - sul circuito di casa Honda".

"Ci sono 4 gare da qui alla fine della stagione e dovremo dare il 100% in ognuna di esse". Non solo i fan sono speciali, incredibilmente appassionati e innamorati della Honda e del nostro sport, ma anche la pista è grandiosa.

Prontissimo all'appuntamento anche Dani Pedrosa, che con i suoi piazzamenti potrebbe risultare decisivo per la corsa al titolo del suo compagno di squadra: "Non vedo l'ora di gareggiare a Motegi". Il tracciato mi piace molto, mi è piaciuto sin dalla prima volta che ci ho corso, a 15 anni; si adatta molto bene al mio stile di guida. Sia per via delle condizioni differenti e del fuso orario, e con un campionato così serrato, saranno ancor più una sfida. La cosa più importante per noi è che, da Montmeló, siamo stati sul podio ad ogni gara, tranne a Silverstone (in gara gli si ruppe il motore). L'anno scorso purtroppo ho patito un brutto incidente e mi sono infortunato, ma spero che quest'anno manterremo il buon momento e faremo una bella gara. "Questo ci rende fiduciosi e dimostra che abbiamo un ottimo livello ovunque". Le condizioni a Motegi possono variare drammaticamente, e lavoreremo duro sul set-up per trovare un buon compromesso per le accelerazioni e le frenate. "Faremo il 100% per riuscirci". "Daremo il massimo e spingeremo a fondo per raggiungere un altro buon risultato di fronte ai tifosi della Honda".


COMMENTI