KXIP vs KKR Live Score

Qualora Ophelia giungesse davvero in Europa, ci si troverebbe di fronte a un fenomeno non certo frequente al di qua dell'Atlantico: in Spagna, addirittura, è dal 1842 che non si ha a che fare con una tempesta tropicale, dal momento che l'uragano Vince, nel 2005, arrestò la sua corsa poco prima di impattare sulle coste iberiche.

Una nuova tempesta tropicale, denominata Ophelia, si è sviluppata nell'Atlantico e ha incrementato la sua potenza, assumendo l'aspetto (e la forza) di un uragano di categoria 1. I suoi venti medi spirano a circa 95 km/h, ma le raffiche sono ancora maggiori: il raggio di questa tempesta è di circa 110 km e con il suo continuo potenziamente potrebbe raggiungere il rango di uragano già domani, giovedì 12 ottobre.

Si trova nella parte sudoccidentale delle isole Azzorre - a Ovest del Portogallo - e viaggia verso l'Europa con venti con una velocità oraria di 120 chilometri. Secondo gli esperti, un lieve rafforzamento della perturbazione è possibile nei prossimi giorni. Se non dovesse cambiare direzione, potrebbe abbattersi già lunedì sulle coste del Portogallo, della Spagna per poi, forse, dirigersi verso Francia e Gran Bretagna. Secondo il NHC, settembre è stato il mese più intenso di sempre: si ricorda che Irma ha colpito la Florida e Maria ha devastato Porto Rico, un territorio statunitense nei Caraibi.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.


COMMENTI