KXIP vs KKR Live Score

Il gettito relativo ai giochi presenta, nel complesso, una variazione negativa di 101 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2016.

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze, con comunicato stampa del 5 ottobre 2017, n. 165, ha reso noto che, per quanto concerne il periodo gennaio-agosto 2017, è stato registrato un incremento delle entrate tributarie erariali rispetto all'analogo periodo del precedente anno.

Nel dettaglio, da segnalare l'Ires (Imposta sul reddito delle società) in rialzo di 670 milioni di euro.

In crescita anche gli introiti derivanti dall'Irpef dell'1,5 per cento a quota 120.093 milioni di euro.

In particolare, le imposte dirette registrano un gettito complessivamente pari a 155.470 milioni di euro, con un aumento di 552 milioni di euro (+0,4%) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Al riguardo da segnalare il positivo andamento delle ritenute da lavoro (dipendenti e pensionati) in aumento dell'1,6 per cento. Il minor gettito è imputabile essenzialmente alla riduzione, a partire dall'anno di imposta 2017, dell'aliquota dal 27,5% al 24%. Considerando solo le imposte indirette, il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 9.093 milioni di euro (-91 milioni di euro, pari a -1,0%).

Luce verde nei primi otto mesi del 2017 pure per le entrate erariali da imposte indirette con un +2,7% anno su anno grazie in prevalenza all'Imposta sul valore aggiunto (Iva) che segna un aumento del 3,2% corrispondente a quasi 2,5 miliardi di euro in più. Il gettito dell'IVA sugli scambi interni riflette per 6.825 milioni di euro l'applicazione del meccanismo dello split payment, in diminuzione di 115 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2016.


COMMENTI