KXIP vs KKR Live Score

Ahmadreza Djalali, medico iraniano di 45 anni e ricercatore all'Università di Novara, è stato condannato a morte dalla 15a Corte rivoluzionaria della Repubblica islamica dell'Iran. Lo rendono noto la senatrice a vita Elena Cattaneo, il senatore Luigi Manconi, presidente della Commissione per i diritti umani di Palazzo Madama e la senatrice Elena Ferrara, componente della stessa commissione, che sin dall'inizio seguono la vicenda. Dopo l'esperienza italiana si era trasferito con la moglie e i figli in Svezia a Stoccolma da dove collaborava ancora con il Crimedim di Novara. Il processo, iniziato a fine agosto, si è concluso sabato con la lettura della sentenza all'avvocato.

L'uomo, accusato di spionaggio, è detenuto in un carcere iraniano dal 2016 e da tempo i colleghi dell'Università del Piemonte Orientale e Amnesty International si sono mobilitati per ottenere la sua liberazione.

A suo favore, nei mesi scorsi, c'è stata una vera e propria mobilitazione internazionale, che ha portato alla raccolta di oltre 220 mila firme in tutto il mondo.


COMMENTI