KXIP vs KKR Live Score

Un anno da incorniciare per Dries Mertens, dopo aver cambiato posizione in campo, da esterno a centravanti, è stato un crescendo. Intervistato da il Guerin Sportivo Dries Mertens ha ribadito il suo amore per Napoli e toccato un tasto difficile: il confronto con Maradona: "Non esiste il paragone tra me e Diego". A me fa piacere, ma ho tanto rispetto: Maradona è una leggenda e ha fatto la storia del pallone, il mio livello è un altro. Si possono fare paragoni con il numero di reti, non a livello di gioco. Io sono Dries: voglio restare con i piedi per terra ed aiutare la squadra.

Mertens è follemente innamorato della piazza partenopea: "Qui a Napoli il calcio è incredibile, la gente lo segue in maniera pazzesca: mi piace molto il modo di vivere". Mi piace come si vive qui, amo il mare, il cibo, tutto.

La consacrazione ad attaccante puro è arrivata a causa dello sfortunato infortunio di Arek Milik che ha tenuto il polacco lontano dai campi per ben 6 mesi e che, incredibilmente, si è ripetuto in questa stagione.

" La Juventus non è l'unica squadra da battere, ci sono anche altri club come la Roma: è forte, fa sempre grandi partite, e poi c'è Nainggolan, che è belga come me, è un grande giocatore che fa spesso la differenza". Corsa scudetto? Sono concentrato sul Napoli, non sulla Juve. "Anche per la Roma però è un match decisivo, perché con tre punti verrebbe proiettata nelle zone altissime della classifica, considerando anche la partita con la Samp da recuperare".


COMMENTI