KXIP vs KKR Live Score

Una partoriente ha messo in confusione i medici di un ospedale di Udine poiché si è rifiutata di farsi tagliare il cordone ombelicale, subito dopo il parto. Il bambino stava iniziando a mostrare segni di sofferenza fetale, per questo si è proceduto per proteggerlo. Il caso si è verificato ieri a San Daniele del Friuli.

Il Procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo, ha definito l'episodio un "segno triste dei tempi, che dimostra a che punto è arrivata la medicina preventiva". Per questo, i medici, non sapendo cosa fare, hanno chiamato la Procura. Se esiste un pericolo di vita, il trattamento va fatto. "I medici devono essere liberi e sereni", ha poi aggiunto.

"Evitarle è impossibile. Qualora arrivasse, chiaramente archivieremo. Se al contrario il neonato fosse morto in assenza di intervento, in quel caso sì che avremmo aperto un fascicolo d'indagine".

Secondo il capo della Procura udinese "prima di tutto deve essere la coscienza a guidare l'operato".

"Chiunque - ha proseguito De Nicolo - è esposto al rischio delle denunce". Se uno si comporta secondo il proprio dovere non ha nulla da temere.


COMMENTI