KXIP vs KKR Live Score

Si era intuito che la tensione in paese era alle stelle dopo la confessione del ragazzo e il ritrovamento del cadavere della povera Noemi. Nella notte bombe molotov sono state lanciate contro l'abitazione dei genitori di L.M.

Bottiglie incendiarie contro l'abitazione del 17enne, reo confesso, che ha ucciso Noemi Durini, la 16enne di Specchia. Lo raccontano i media locali. Indagini in corso da parte dei carabinieri. Al vaglio degli inquirenti ci sono ora i filmati di alcune telecamere private installate nella zona. In questi giorni, i genitori dell'omicida reo confesso sono rimasti sempre a casa con le finestre chiuse e le serrande abbassate. Le molotov lanciare sarebbero tre.

L'inquietante episodio si è verificato nella notte tra venerdì e sabato: mani al momento ancora anonime hanno lanciato le molotov e poi si sono dati alla fuga, favoriti anche dall'oscurità. Per fortuna, non si sono avuti danni importanti alla casa e soprattutto alle persone. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Alessano che hanno eseguito un sopralluogo recuperando i residui delle bottiglie incendiarie. Il ragazzo, che era il fidanzato della vittima, aveva avuto atteggiamenti irriguardosi e di sfida.

Oggi la decisione sulla convalida del fermo.


COMMENTI