KXIP vs KKR Live Score

La politica che ha governato la Lampedusa dell'ex sindaco Giusi Nicolini è finita con le elezioni amministrative, quando i cittadini si sono espressi con una bocciatura dell'amministrazione in carica, esprimendo alla prima cittadina uscente meno di 1000 preferenze e relegandola al terzo posto dopo Totò Martello del Pd, e Filippo Mannino, simpatizzante del M5S. Minacce, molestie, furti. Lampedusa è al collasso, le forze dell'ordine sono impotenti, nel centro ci sono 180 tunisini molti dei quali riescono tranquillamente ad aggirare i controlli: bivaccano e vivono per strada. L'isola di Lampedusa, stando a sentire il primo cittadino, è costantemente sotto minaccia: "I bar sono pieni di tunisini che si ubriacano e molestano le donne".

Così come nelle coste della provincia di Agrigento, anche l'estate lampedusana è stata caratterizzata dal fenomeno degli 'sbarchi fantasma', ossia di imbarcazioni che quasi indisturbate arrivano sulle spiagge e con i migranti che successivamente fanno perdere le proprie tracce: a differenza di quanto avviene nel nostro territorio, essendo Lampedusa di modeste dimensioni i migranti non riescono a disperdersi tra le campagne e vengono quindi fermati e condotti presso il locale hotspot. "Ricevo decine di messaggi di turisti impauriti, gli albergatori, i commercianti e i ristoratori subiscono quotidianamente, non ce la fanno più", ha detto il sindaco Martello, eletto nell'isola lo scorso giugno con la lista civica 'Susemuni', ovvero "alziamoci". Ci sono furti continui nelle botteghe di abbigliamento e di alimentari, molestie nei confronti dei turisti. Non c'è collaborazione da parte delle istituzioni. "Chiedo l'intervento diretto del ministro degli Interni". "Lampedusa da anni è un avamposto d'accoglienza e tale rimarrà, ma bisogna mantenere in ogni contesto il rispetto delle regole di civile convivenza oltre che dei diritti umani".

Il sindaco segnala anche episodi di ruberie. "Siamo abbandonati", accusa il primo cittadino, riferendosi ai centri che nell'isola ospitano migranti. Nelle ultime ore si registrano quindici interventi di soccorso e 1.200 persone salvate da parte di assetti militari e delle Ong che ancora operano nel Mediterraneo centrale.


COMMENTI