KXIP vs KKR Live Score

Direttamente dalla pagina Facebook ufficiale dell'Agenzia delle Entrare arriva la comunicazione di un nuovo tentativo di truffa ai danni dei contribuenti.

Ma tant'è: non si può pretendere che siamo tutti ancora così "veloci", o quantomeno guardinghi, nel recepire la pericolosità o la non veridicità di una e-mail.

"La stessa Agenzia delle Entrate - avverte Adiconsum Emilia Centrale - ha già lanciato l'allarme dopo aver ricevuto in questi giorni diverse segnalazioni". Come riportato nel post pubblicato nella giornata di oggi dai responsabili della comunicazione dell'Agenzia delle Entrate, da qualche giorno centinaia di utenti italiani stanno segnalando la ricezione di strane mail in cui viene chiesto di attivare la procedura di rimborso o di regolarizzare la propria posizione fiscale.

Va sempre considerato come spesso sia le mail ricevute, sia i siti di destinazione siano artatamente strutturati per trarre in inganno l'utente.

Secondo le informazioni raccolte dall'Agenzia delle Entrate grazie alle segnalazioni dei cittadini, esistono alcune varianti della truffa, tutte riconducibili a un unico attacco informatico condotto in nome del Fisco. I destinatari della mail, dubbiosi sul contenuto hanno inviato a loro volta una mail all'Agenzia delle Entrate per chiedere conferma in merito: "Ho ricevuto una email dall'Agenzia delle Entrate contenente il link al modulo di rimborso del canone Rai, è una bufala o è in corso veramente questa procedura fiscale?": questo è il testo della mail. Nell'altra tipologia di email si chiede ai contribuenti di regolarizzare la propria posizione, scaricando un apposito modulo e versando una determinata somma. "Per questo – conclude Adiconsum Emilia Centrale – consigliamo vivamente i destinatari di queste email di cestinarle senza neanche aprirle". Cliccando sul link allegato all'email si avvia il download di un malware che danneggia il dispositivo e il destinatario, a cui vengono rubati i dati personali e bancari se casca nel tranello.


COMMENTI