KXIP vs KKR Live Score

Fabrizio Corona resta al carcere di San Vittore dopo che il Tribunale di Sorveglianza ha revocato l'affidamento in prova ai servizi sociali che gli era stato concesso in precedenza. I suoi legali, però, hanno già presentato una nuova istanza e, dunque, l'ex re dei paparazzi presto potrebbe uscire dal carcere. Insieme sono stati Bonnie & Clyde, come ha ricordato lo stesso Corona in udienza, complici e una "macchina da soldi". Come aveva ricostruito la stessa difesa, affidata all'avvocato Ivano Chiesa, Corona ha incassato in nero tra il 2008 e il 2012 i circa 1,78 milioni trovati nel controsoffitto. "Siamo tutti senza parole e sotto shock", ha dichiarato l'avvocato Chiesa durante il programma mattutino di Canale 5.

LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA - Ieri sono state rese note dai giudici di Milano le motivazioni relative alla sentenza di condanna dell'ex paparazzo a un anno di reclusione per illecito tributario.

Nel testo che spiega le motivazioni per la condanna per sottrazione fraudolenta delle imposte si legge "Il collegio non ritiene di dover dichiarare Fabrizio Corona delinquente professionale ai sensi dell'articolo 105 del codice penale". Lo rimarcano i giudici Guido Salvini, Andrea Ghinetti e Chiara Nobi, nelle motivazioni della sentenza pronunciata lo scorso 12 giugno. "La natura prettamente fiscale e le concrete modalita' del reato per il quale l'imputato e' stato giudicato colpevole non consentono di ritenere, alla luce della ricostruzione complessiva dei fatti e della lontananza nel tempo delle condotte che hanno dato origine alle precedenti condanne, che egli viva abitulamente del provento dei reati". "Secondo me lo farà e, quando lo farà, lo farà fino alla fine perché lui dice che ora si sente un sequestrato".


COMMENTI