KXIP vs KKR Live Score

"Sciopererò fino a quando non mi verrà fissata un'udienza nella quale verranno riconosciuti i miei diritti e la libertà che mi spetta", scrive l'ex agente fotografico.

Nella settimana che ha visto la maggior parte delle trasmissioni riprendere il loro posto nei palinsesti televisivi non poteva mancare nel sabato di Canale 5 il ritorno di Verissimo 11° anno sempre alle 16.10 con la confermatissima e amatissima Silvia Toffanin. Ecco il testo della lettera: "Ciao Silvia, quello che mi hanno fatto questa volta è peggio di tutto quello che ho subito dal 2005".

Sempre rivolgendosi alla Toffanin inoltre si augura di poter intervenire al più presto nel programma per poter spiegare di persona i torti che, a suo giudizio, starebbe subendo.

"Sciopererò fino a quando non mi verrà fissata un'udienza nella quale verranno riconosciuti i miei diritti e la libertà che mi spetta".

Dopo un colloquio con i suoi avvocati, Antonella Calcaterra e Ivano Chiesa, l'ex fotografo dei vip ha deciso nella mattinata del 14 settembre di rinunciare a mettere in atto la protesta che aveva annunciato dopo la decisione del giudice della Sorveglianza di Milano, Beatrice Crosti, colpevole, secondo lui, di aver respinto la richiesta di essere affidato in prova a una comunità.

A quanto pare, durante la registrazione della puntata, è intervenuta l'attuale fidanzata, Silvia Provvedi, raccontando che il compagno ha smesso di mangiare ed è molto provato da quanto gli sta accedendo: "Fabrizio ha iniziato lo sciopero della fame".

"Sì io ho sbagliato", scrive ancora Corona nella lettera, "ma ho già fatto il mio percorso per tornare libero". "Psicologicamente è il solito combattivo, ma è molto scosso".

E poi chiarisce: "Il gudice che mi ha assolto nelle motivazioni della sentenza già depositata e non letta dal magistrato di sorveglianza, dichiara che non sono un soggetto pericoloso, che non ho mai vissuto dei proventi dei reati e che non sono un delinquente". Ovvero l'opposto del giudice. Quindi, in sintesi, Fabrizio Corona dovrà restare in carcere per un altro anno.

"Dov'è la verità?" si chiede Corona. Riconosce i suoi errori, ma ritiene di aver pagato abbastanza e di avere diritto a poter crescere suo figlio, Carlos Maria, nato dalla relazione con la soubrette croata Nina Moric. Voglio tornare a fare il padre.

E' veramanete difficile capire perchè ci si accanisca così tanto contro un uomo, che ha sicuramente sbagliato, ma non ha ucciso nessuno. "Sono pronto a tutto".


COMMENTI