KXIP vs KKR Live Score

Roma è stata danneggiata dalle disinfestazioni inefficaci di altri comuni laziali. Quasi tutti arrivano da Anzio, città del litorale laziale dove è stato individuato uno dei focolai. Di questi 7 si sono verificati a Roma, 3 a Latina, i restanti 54 riguardano pazienti che hanno la residezena ad Anzio o che comunque vi hanno soggiornato nei 15 giorni precedenti.

Alla luce degli ultimi casi e del progredire del contagio, la Regione ha organizzato un vertice nella mattinata di domani con i Comuni interessati per un tavolo di monitoraggio.

"Una parte dei cittadini romani che è risultata positiva alla Chikungunya -ha aggiunto l'assessora- era stata in vacanza ad Anzio". Ma l'assessore non accetta critiche: "I nostri trattamenti preventivi a bassa tossicità hanno funzionato molto meglio degli altri, ci chiediamo cosa hanno fatto le altre Amministrazioni per garantire la salute dei cittadini". Nessun passo indietro e nessun ritardo da parte nostra. La titolare all'Ambiente Pinuccia Montanari torna alla carica sui casi di Chikungunya, la malattia virale trasmessa dalle zanzare tigre, saliti oggi a 64 nel Lazio. Parteciperanno i rappresentanti di Roma Capitale e delle amministrazioni di Anzio e Latina per verificare tutte le misure di sicurezza e soprattutto la disinfestazione messa in atto finora. Sì, erano previsti ma solo in casi di infestazione, come extrema ratio "Su questo caso andremo fino in fondo - conclude l'assessore - per ristabilire la verità e valuteremo tutte le azioni possibili, anche legali, denunciando il procurato allarme e la diffusione di notizie false, per tutelare l'operato dell'Amministrazione Capitolina".

Dopo il Lazio, l'Emilia Romagna e la Lombardia, il virus Chikungunya è arrivato anche nelle Marche. Le indicazioni per chi viaggia nel nostro Paese prevedono di "evitare il contatto con le zanzare usando un abbigliamento corretto e i repellenti, la malattia si verifica di solito in Africa, Asia e Americhe, oltre che nel subcontinente indiano".

Negative analisi su caso sospetto a Modena - È negativo l'esito degli esami condotti sul sospetto caso di virus chikungunya rilevato a Modena sabato. Si legge nel documento che c'è "il rischio di una ulteriore trasmissione perché la zanzara Aedes Albopictus, la cosiddetta zanzara tigre, è ormai stanziale nel bacino del Mediterraneo". Lo rende noto la Regione.


COMMENTI