Lo sbarco di migranti è avvenuto nella affollatissima spiaggia di Lido de los Alemanes, nella città di Zahara de los Atunes vicino Cadice in Spagna, arrivando dal mediterraneo e oltrepassando lo stretto di Gibilterra. Appena toccata la terra ferma i migranti si sono subito dati alla fuga e hanno fatto perdere le loro tracce prima dell'arrivo della polizia. Anche stamane centinaia di migranti subsahariani hanno tentato senza successo un assalto in massa al "muro" che separa l'enclave spagnola di Ceuta dal territorio marocchino.

Un gruppo di alcune decine di migranti sono sbarcati in una spiaggia vicino a Cadice in spiaggia tra i turisti e bagnanti in vacanza. La tensione ha spinto il governo spagnolo a sospendere il traffico di merci attraverso il confine fra il Marocco e l'enclave spagnola di Ceuta. Non è la prima volta, ricorda il Pais, che il valico viene chiuso ma "è 'la prima volta a memoria d'uomo', come riconosciuto dal ufficio del governo di Ceuta, che l'interruzione è motivata dall'importante 'pressione migratoria' degli africani". La chiusura è il risultato della forte "pressione migratoria".


COMMENTI