KXIP vs KKR Live Score

Firenze. Clima di allerta oramai in tutta Europa. "Parliamoci chiaro - ha detto poi Brugnaro agli altri sindaci - il buonismo è finito: se tu vuoi ammazzare me io mi difendo, a Venezia ci difendiamo". Impossibile per ogni figura istituzionale tacere sull'allarme terrorismo.

Grida "Allah Akbar" e poi uno scroscio di risate. L'evento, secondo il comunicato ufficiale diffuso nelle scorse settimane dagli organizzatori, si pone diverse prerogative: "Nel contesto del Meeting, anche attraverso spazi e format rinnovati, si incontrano uomini e storie che raccontano percorsi umani, professionali, scientifici, artistici, imprenditoriali, con al centro il desiderio di costruire insieme e di affrontare con realismo e coraggio le sfide dell'oggi".

Per questo però noi non dobbiamo cedere al ricatto dei terroristi che ci vogliono rinchiudere nelle nostre case e ci vogliono far sprofondare nel panico.

Per questo, aggiunge, "siamo consapevoli che non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia, che nulla deve essere sottovalutato. Anzi- e qui il sindaco lancia una sorta di appello- mi sento di invitare i cittadini ad essere sempre più vigili, a segnalare alle forze dell'ordine qualunque situazione che possa sembrare sospetta o pericolosa". In sostanza "viviamo con tranquillità ma allo stesso tempo non sottovalutiamo nulla, con la consapevolezza di essere più vigili che mai".

Qualunque misura ci verrà richiesta dal Viminale e dalle autorità locali dello Stato noi, come amministrazione comunale siamo pronti a metterla in pratica. Non permetteremo mai al terrorismo di cambiare il nostro modo di vivere, la nostra cultura e i nostri valori.

Dopo l'attentato di Barcellona, per difendere Firenze e il suo centro storico da possibili attacchi terroristici "metteremo in campo ogni misura che ci verra' richiesta dal Viminale e dalle autorita' locali dello Stato. Ma ripeto che il comune di Firenze ha collaborato ed è pronto a collaborare al 100% per qualsiasi tipo di azione sia necessaria mettere in campo".

Il Sindaco ha dichiarato inoltre che Sabato 19 è stato fatto un incontro con il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica (Cosp), dove "abbiamo parlato degli obiettivi potenzialmente piu' sensibili: aeroporto e stazione prima di tutto, come per ogni grande citta'. Poi sono state prese in considerazione altre aree: San Marco e il museo dell'Accademia", oppure "l'area di San Lorenzo".

Però, precisa Nardella, "qualunque valutazione definitiva e completa non può che essere fatta da chi è preposto a questo, le forze dell'ordine, la questura e la prefettura. Noi - ha aggiunto - abbiamo garantito di consegnare nelle prossime ore tutta la mappatura delle zone pedonali o a traffico limitato o con particolari delimitazioni affinchè il filtro pensato per la mobilità possa essere rafforzato anche come filtro contro eventuali attacchi".


COMMENTI