KXIP vs KKR Live Score

Il nuotatore Mattia Dall'Aglio è morto per "arresto cardiocircolatorio".

Dell'Aglio è morto lo scorso 6 agosto a Modena mentre si trovava in palestra, facendo pesi.

Il cuore del giovane ora verrà inviato in un centro specializzato a Padova per ulteriori accertamenti che potrebbero chiarire con maggiore precisione la dinamica del decesso. A seguito dell'autopsia non è stato possibile stabilire con esattezza l'orario in cui Dall'Aglio è morto e sono stati previsti anche esami sui liquidi biologici per escludere o meno l'eventuale assunzione di farmaci che possano aver portato al decesso. È quanto rivelano i primi risultati dell'autopsia che si è svolta oggi a Modena.

Tre i consulenti presenti all'istituto di Medicina Legale del Policlinico di Modena nominati dalle parti, che sono la pubblica accusa (la procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo), i due indagati (il presidente dell'associazione 'Amici del nuoto' che gestisce la palestra Mirko Merighi e l'allenatore Luciano Landi) e la famiglia di Mattia, che abitava a Reggio. Da quello che trapela, difatti, pare che Dall'Aglio fosse da solo all'interno di un locale che viene utilizzato soltanto da alcuni sportivi dopo che si è ottenuta la chiave custodita da un bar sempre adiacente alla piscina.

Secondo gli accertamenti, Dall'Aglio sarebbe entrato nella stanza con gli strumenti intorno alle 14.30 mentre il ritrovamento del corpo, pare ad opera di un vigile del fuoco, sarebbe avvenuto verso le 17.


COMMENTI